2° Livello

Contesto, approccio e relazione

In questo corso, oltre ad approfondire i temi fondamentali per essere in grado di approcciare in modo corretto a un cavallo, si inizia a comprendere anche il suo mondo, il suo modo di comunicare con noi e come riconoscere i suoi stati emotivi, gettando così le basi di un avvicinamento interspecie.
Tramite la comprensione e l’accettazione reciproca, che sostituiranno la doma, inizierà la strada che ci porterà all’empatia e a una profonda relazione, basi fondamentali di tutto l’approccio HorseManKind.

Prerequisiti

Per accedere al corso di 2° Livello è necessario aver conseguito l’abilitazione di 1° Livello.

Durata del Corso

Il corso è di 4 giorni (24 ore), e può essere organizzato in più moduli. Generalmente sono 2 moduli da 2 giorni consecutivi.

Cavalli

In questo corso i partecipanti avranno l’occasione di interagire con il branco HorseManKind. Nel branco sono presenti cavalli mai domati e addestrati, che hanno ricevuto, invece, la formazione socio-cognitiva tipica del nostro approccio.
L’esperienza con un branco di cavalli mentalmente liberi e la valutazione della diversità di atteggiamenti rispetto ai cavalli che normalmente si trovano nella realtà equestre, è parte integrante della formazione dell’allievo HorseManKind.

Cosa puoi ottenere dal corso?

La frequentazione del corso permette di accedere all’esame di Abilitazione del 2° Livello.

Il superamento dell’esame certifica:

  • le tue conoscenze approfondite su come iniziare a instaurare una relazione con il cavallo comprendendo le sue necessità fisiologiche e psichiche inserite in un contesto uomo-cavallo-ambiente;
  • le tue conoscenze di base su come instaurare il contesto necessario per avviare una formazione socio-cognitiva con cavalli non domati e non addestrati;
  • la tua capacità di comprendere il cavallo e creare una relazione con lui nel pieno rispetto della sua natura e delle sue caratteristiche specie-specifiche, grazie a specifiche conoscenze etologiche, eco-etologiche e socio-cognitive;
  • la tua capacità di porre le basi di una comunicazione interspecie basata sulla comprensione degli stati emotivi del cavallo;
  • la tua capacità di avviare un percorso di empatia che ti porterà a una relazione sempre più profonda.
Tutte queste caratteristiche sono le basi dell’approccio HorseManKind.
Il tuo nome verrà inserito nell’elenco delle persone abilitate a livello nazionale presente sul sito come da Carta e Regolamento HMK depositati presso SIAE.

Piano Didattico

Contesto e Approccio

  • Il contesto:
    – definizione;
    – elementi del contesto da valutare per comprendere lo stato psicoemotivo del cavallo: habitat, stile di vita, vicinanza del compagno umano.
    (Teoria)
  • Entrare in sintonia con il modo di percepire la realtà di un cavallo*:
    – principio della Naturalità;
    – principio della Neutralità.
    (Teoria e osservazione del branco)
  • Comprendere e gestire le emozioni e i sentimenti umani per creare le basi di una relazione interspecie equilibrata e oggettiva*:
    – approfondimento della Neutralità.
    (Teoria e pratica)
  • Attività esperienziali per la comprensione e lo sviluppo delle qualità personali di Naturalità e Neutralità.
  • Valore comunicativo della Prossemica Territoriale e chiavi di utilizzo*:
    – farsi conoscere dal cavallo;
    – farsi accettare dal cavallo;
    – conoscere il cavallo: interpretazione dei messaggi di risposta del cavallo al nostro avvicinamento e successivo adattamento del nostro comportamento in funzione dei messaggi ricevuti.
    (Teoria e pratica con il branco HMK)
* Gli argomenti contrassegnati con l’asterisco sono già stati svolti nel primo livello, ma qui vengono ritrattati in maniera approfondita e in relazione ai nuovi argomenti.

Lo sviluppo della Relazione

  • Comprendere il cavallo:
    – imparare a comprendere lo stato emotivo del cavallo sulla base dei suoi atteggiamenti;
    – riconoscere la causa dello stato emotivo riscontrato, quale ad esempio uno stimolo ambientale, un messaggio del branco o la nostra presenza;
    – empatia reciproca uomo-cavallo: come si instaura e come si sviluppa.
    (Teoria e pratica con il branco HMK)
  • Principio della Reciprocità:
    – aspetto etologico;
    – aspetto socio-cognitivo.
  • Principio della Condivisione:
    – aspetto eco-etologico;
    – aspetto socio-cognitivo
    (Teoria)
  • I primi contatti con cavalli non domati e non addestrati (branco HMK):
    – primo contatto: conoscenza sensoriale reciproca;
    – prima relazione fisica: il grooming manuale come messaggio emozionale e per iniziare a instaurare i principi di reciprocità e condivisione;
    – prima attività insieme: l’atteggiamento e le manualità corretti per usare la striglia come mezzo di comunicazione che non precluda reciprocità e condivisione ma la favorisca.
    (Teoria e pratica con il branco HMK)
  • L’attenzione del cavallo:
    – l’attenzione come base della relazione e del dialogo interspecie;
    – l’attenzione derivata da prossimità;
    – l’invito all’attenzione;
    – come verificare se si è ottenuta l’attenzione e in che grado.
    (Teoria e pratica con il branco HMK)
Nota:
Nel corso del secondo livello l’allievo e un cavallo del branco si sceglieranno reciprocamente, per iniziare a instaurare una relazione più stretta che permetterà allo studente di procedere nei livelli successivi, e al cavallo di avere nuove esperienze socio-cognitive.
Tale relazione, posta in essere correttamente con i principi di naturalità, neutralità, reciprocità e condivisione, è l’unica via per ricevere una libera cooperazione (argomento del 3° livello) da un cavallo non domato e non addestrato.

Calendario Corsi Anno 2018

  • PRIMO CORSO – Abilitazione di 2° Livello: Contesto, approccio e relazione
    – Modulo 1: 24-25 Marzo 2018
    – Modulo 2: 28-29 Aprile 2018
    Vedi Evento per dettagli

  • SECONDO CORSO – Abilitazione di 2° Livello: Contesto, approccio e relazione
    – Modulo 1: 01-02 Settembre 2018
    – Modulo 2: 06-07 Ottobre 2018
    Vedi Evento per dettagli

Articoli collegati al piano didattico