Il cibo come mediatore di comunicazione con il cavallo


E’ facilissimo fare errori offrendo del cibo o sfruttandolo come aiuto nell’addestramento, poiché è una leva motivazionale molto forte, infatti, utilizzandolo in modo inappropriato, il cavallo può diventare pretenzioso o agire solo in funzione di esso.
Se però adoperiamo questa leva motivazionale in maniera adeguata, il cibo si trasforma in un mediatore di comunicazione, che può stimolare il cavallo a comprendere messaggi complessi e a migliorare il proprio stato d’animo.


La Didattica
  • Teoria e Pratica:
    • Comunicazione interspecie tra uomo e cavallo.
    • Cosa si deve sapere per avere un dialogo corretto, semplice e sincero con il cavallo.
    • Come interpretare la gestualità del cavallo nei confronti di chi gli offre del cibo.
    • Il cibo come dialogo con il cavallo:
      • azione e movimento sostituite da osservazione ed empatia;
      • soggettività e proprietà;
      • mostrarsi naturali e simili a loro nell’essere presenti ed avendo diritti.
    • Offerta del cibo come cooperazione derivata dal benessere emotivo del cavallo.
    • Dinamiche pretenziose e aggressive tra cavalli.
    • Metodo comunicativo a uno e più cavalli al fine di raggiungere la serenità tra loro e con noi.

CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL NETWORK