La formazione socio-cognitiva interspecie


La formazione socio-cognitiva è “l’attività volta allo sviluppo e alla formazione di conoscenze e facoltà mentali, sociali e comportamentali in un individuo.”
Come dice Sergio Albertin: “domare significa pretendere che il cavallo faccia ciò che tu vuoi. Formare significa insegnare al cavallo ciò che è meglio per lui”.
Tutto ciò è possibile solo con una formazione che si basi innanzitutto sul rapporto, e dove viene esclusa qualsiasi forma di coercizione o di pressione psico-fisica, per la nascita di una vera collaborazione tra uomo e cavallo.


La Didattica
  • Teoria e Pratica:
    • Differenza tra autorevolezza e autorità.
    • Differenza tra l’essere partner in cui è richiesta la collaborazione, e la leadership che invece impone il comando.
    • Differenza tra invito e richiesta.
    • Reciprocità e i suoi principi fondamentali che autorizzano la richiesta autorevole.
    • L’attenzione del cavallo come necessità per la comunicazione.
    • La mente del cavallo e stimolo della sua riflessione come fondamentale approccio nella richiesta.
    • Movimenti morbidi e posture da assumere nel fare prima gli inviti e poi le richieste nel caso il cavallo fosse disinteressato alla collaborazione.
    • Uso della lunghina nella richiesta autorevole in cui la determinazione del partner umano e la sua sicurezza sostituiscono coercizione e pressioni esasperate.

CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL NETWORK