Rispetto della diversità

Sergio Albertin EquiMomenti

Non m'importa di capire se tu mi ami, perché per me è sufficiente che io ami te.

Tu sei un cavallo e io non posso comprendere i tuoi sentimenti, le tue emozioni, perché appartengono a un essere vivente così tanto diverso da me che interpretarle umanamente mi impedirebbe di avvicinarmi a te, al tuo mondo e al tuo modo d'essere.

Rispettarti è per me anche questo: avere sempre presente che tu sei una creatura diversa da me.

Nella foto: Gianna M. Veronesi e Ibi del branco HMK