La prospettiva della Natura

Gianna M. Veronesi EquiMomenti

Seduto per terra osservo la Natura. Una domanda mi sorge spontanea: perché è così bella? Perché mi stupisco dell’uccello che passa, dell’erba che cresce e dei colori del tramonto? E perché mi meraviglio di quanto sto bene qua in mezzo? …

Voi siete Natura

Gianna M. Veronesi EquiMomenti

Capita spesso che, semplicemente, noi umani ci fermiamo a guardarvi. Il sole alto, il freddo sulla pelle (quella poca che in inverno teniamo scoperta), voi in mezzo al verde. Vi guardiamo e ammiriamo la normalità con cui sentite e ascoltate …

Autunno

Gianna M. Veronesi EquiMomenti

Le foglie cadono e le chiome degli alberi si sfoltiscono, mentre il nostro pelo cresce e ci fa da protettore. Dal verde si passa alle sfumature di marrone e giallo, mentre il nostro manto si inscurisce e i nostri colori ...

Sentire e sentirsi

Gianna M. Veronesi EquiMomenti

Il ciuffo della criniera mi cade sull’occhio, ma non mi dà fastidio. È così che la voglio perché è così che sono. Non me la spostare. Con un orecchio ascolto ciò che è dietro di me, con l’altro sto attento …

Inverno

Gianna M. Veronesi EquiMomenti

Caro inverno, ti saluto. Sento che il mio pelo si sta sfoltendo lentamente e che il freddo si sta calmando. Sulla mia schiena sento una brezza tiepida che accompagna l’arrivo della primavera. So che si sta avvicinando. La sento addosso. …