Voi siete Natura

Gianna M. Veronesi EquiMomenti

Capita spesso che, semplicemente, noi umani ci fermiamo a guardarvi.

Il sole alto, il freddo sulla pelle (quella poca che in inverno teniamo scoperta), voi in mezzo al verde.

Vi guardiamo e ammiriamo la normalità con cui sentite e ascoltate con attenzione un rumore a chilometri di distanza.

Guardiamo la luce che filtra tra i peli del vostro manto e ci emozioniamo.

Ci emozioniamo perché facciamo poesia di ciò che sappiamo essere stato dentro di noi e che ancora c'è, in parte.

Ma non come in voi.

Perché la Natura non solo è la vostra vera casa. Ma è parte di voi in un modo totale.

Voi siete Natura.

Per questo vi guardiamo.

Per questo ci emozioniamo.

Per questo attraverso di voi riusciamo a ritrovare un po' della nostra Animalità perduta, ricordandoci che anche noi eravamo Natura.

Prima di pensare che avessimo bisogno di diventare altro.

Prima di dividere il mondo in noi e in voi.

Prima che, proprio quella Natura che abbiamo bistrattato e dimenticato, ci mancasse.

Nella foto: Cleo del branco HorseManKind